WISE: SCOPERTO IL PRIMO ASTEROIDE

Posted on gennaio 23, 2010

0




Il telescopio ad infrarossi della NASA Wide Infrared Survey Explorer, o WISE, ha individuato la sua prima scoperta, un near-Earth Asteroid, il primo di centinaia di oggetti che si aspetta di trovare, durante la sua missione per mappare tutto il cielo in luce infrarossa.

Il NEA della Terra, chiamato 2010 AB78, è stato scoperto da WISE già il 12 gennaio. Dopo la rogolazione del sofisticato software , l’oggetto è apparso in movimento su uno sfondo di stelle fisse.
I ricercatori hanno seguito e hanno confermato la scoperta con til telescopio nella luce visibile di 2,2 metri (88 pollici) nei pressi della cima del Mauna Keal University delle Hawaii.

L’asteroide è attualmente a circa 158 milioni km (98 milioni di miglia) dalla Terra. È stimato con un diametro medio di circa 1 km (0.6 miglia) in un’orbita solare ellittica inclinata rispetto al piano del nostro Sistema Solare. L’oggetto è più vicino al sole, come la Terra, ma a causa della sua orbita inclinata, non desta preoccupazioni di passare vicino al nostro pianeta. Questo asteroide non pone alcun rischio prevedibile impatto sulla Terra, ma gli scienziati continueranno a seguirlo.
WISE, che ha iniziato la sua mappatura del cielo il 14 gennaio, dovrebbe scoprire circa centomila sconosciuti asteroidi nella fascia principale tra Marte e Giove e centinaia di nuovi asteroidi vicini alla Terra, ma anche milioni di nuove stelle [nane brune e superpianeti] e galassie.

L’immagine mostra tre lunghezze d’onda dell’infrarosso, il rosso rappresenta la lunghezza d’onda più lunga di 12 micron, e verde e blu rispettivamente 4,6 e 3,4 micron di luce.
L’asteroide appare più rosso rispetto al resto dello sfondo stelle, perché è più freddo ed emette la maggior parte della sua luce a più lunghezze d’onda infrarosse. In luce visibile, questo asteroide è molto debole e difficile da vedere.

traduzione a cura di Arthur McPaul

Commento:
E’ giunta dunque l’ora di vedere realmente cosa cè la sopra. Che la missione WISE rappresenti una svolta nella ricerca di oggetti particolarmente imbarazzanti per la storia dell’astronomia, lo si era capito già dagli eccezionali video promozionali pubblicati dalla NASA, in cui veniva mostrato uno spazio denso di vicine nane brune.
WISE non ha ancora praticamente nemmeno iniziato, è già dalle sue immagini, gli scienziati, sbirciando, hanno identificato un bel masso di oltre un km, che viaggia nella cintura degli asteroidi.
Credo che ogni giorno di mappatura, lo strumento individua migliaia di oggetti nuovi e gli astronomi faranno fatica a stare dietro in tempo reale alle scoperte.
Ma da oggi in poi abituamoci a leggere continue, nuove scoperte.
Il Nemesis Project Reserach seguirà con attenzione le pubblicazioni di WISE, perchè, potrebbe finalmente scoprire il tanto ricercato Planet X, in tempo anche assai brevi.
Se fossi uno scommettitore, direi che WISE troverà una nana bruna vicinissima al Sole entro pochi mesi e la sua scoperta arriverà fin sulle prime pagine dei giornali…
Ma non sono uno scommettitore…
Arthur McPaul
Annunci