Tempio "mitico" scoperto in Perù

Posted on febbraio 1, 2010

0



28 gennaio 2010
Un complesso antico tempio di oltre mille anni (tra cui una tomba delle vittime di sacrifici umani) è stato trovato sotto le dune spazzate dal vento a nord ovest del Perù.
La scoperta del complesso, scavato nei pressi della città di Chiclayo tra il 2006 e la fine del 2009, ha iniettato una dose di realtà nella leggenda del Naylamp, il dio che presumibilmente fondò la civiltà pre-incaica Lambayeque nell’ottavo secolo dC, in seguito al crollo della civiltà Moche.

(Ricostruzione di una scena della cultura Lambayeque, con il regnante sul trono e le sue guardie)

Ciò perchè “la costruzione combacia nel tempo con l’emergere della leggenda”, dice Carlos Wester La Torre, direttore degli scavi nonché del Brüning National Archaeological Museum di Lambayeque. 
Inoltre, nel folklore di Lambayeque “solo nella leggenda di Naylamp esiste un trono… usato da parsonaggi di alto rango per rinforzare potere e autorità”.
Secondo la leggenda, dopo il collasso della civiltà Moche, Naylamp arrivò dall’oceano con una gran numero di zattere e guerrieri per cominciare un nuovo impero.

La piccola nicchia davanti al trono sarebbe stata usata per le offerte (Carlos Wester La Torre) e il suo posizionamento (fotoin alto)

 La sofisticata cultura Lambayeque, nota anche come sicana, erano meglio conosciuta come ingegneri qualificati per l’irrigazione, fino alla conquistata nel 1375 d.C. dal Chimú, una civiltà posta anch’essa anche sull’arida costa settentrionale. Gli archeologi stavano cercando da almeno un secolodi decodificare il mistero della leggenda, ha detto sempre Carlos Wester La Torre. L’obiettivo era quello di capire le possibili relazioni tra la leggenda orale e testimonianze archeologiche.
All’interno del complesso era stata ritrovata una piramide a forma di tomba, chiamata Huaca Norte, che era stata riempita con gli scheletri di 33 donne.
Due scheletri mummificati sono stati ritrovati con ancora i capelli originali. Tutti mostrano segni di taglio sulla pelle, il che significa che sono stati probabilmente torturati come parte dei rituali dei sacrifici umani.
Le donne sono tradizionalmente associate con la fertilità ha detto La Torre. Esse erano offerte nelle cerimonie religiose, in cambio di maggiore fertilità [e altri eventi benefici] come la pioggia, per esempio.
 
Un antico coltello cerimoniale chiamato Tumi (nella foto in Brüning Museo Archeologico Nazionale) mostra una figura di Lambayeque seduto su un trono, proprio come il trono di recente scoperto nel tempio Naylamp in Perù. Questi coltelli a forma di mezzaluna utilizzati dalla cultura Lambayeque rappresentavano l’immagine di una divinità chiamata Signore del Sicán. La figura riccamente vestita è generalmente indicata con le spalle alate e una sfera, che rappresenta la luna, e un coltello, che è associato al potere e ai rituali sacrificali.
traduzione a cura di Arthur McPaul
Approfondimenti:
Un bellissimo video illustra in 3D quello che era la città delle piramidi di Lambayeque (Perú)

Note:

Gli Inca sono importanti per la storia dell’umanità e fanno parte delle ricerche del Nemesis Project Research, in quanto sarebbero, secondo alcuni studiosi, implicati nella misteriosa origine dei popoli per mano di visitatori venuti dalle stelle.
Abbiamo in parte affrontato l’argomento in un importante articolo che parlava di Zecharia Sitchin, dei Sumeri e di altre civiltà pre-cristiane. (leggi qui).
Annunci