In Campania gli UFO sarebbero soltanto "lanterne cinesi"…

Posted on settembre 6, 2010

1



Potrebbe sembrare un titolo in controtendenza rispetto alle tante notizie che giungono dall’Italia e dal mondo su presunti viaggi, che entità extraterrestri, intraprenderebbero attraversando i nostri cieli.
Per certi versi, un titolo irriverente nei confronti di chi pensa o forse spera, che gli oggetti volanti non identificati siano navicelle extraterrestri e che questi ipotetici fratelli cosmici si apprestino ad una chiara ed imminente manifestazione della loro presenza. Ma la realtà invece sembra tutt’altra. Rispetto alle ben note ondate di avvistamenti avvenute negli anni ’50 e negli ultimi anni ’70, quelli che sono stati raccolti negli ultimi tempi risultano possedere un “coefficiente di stranezza”, termine usato dagli ufologi per connotare in prima battuta una segnalazione in relazione alle dinamiche insolite di quanto osservato, alquanto basso: in pratica si tratta di osservazioni facilmente interpretabili. E’ il caso delle famigerate lanterne cinesi o “sky lantern”, utilizzando il termine anglosassone che hanno prodotto decine e decine di segnalazioni tutto l’anno scorso e quest’anno, scatenando un improbabile “allarme UFO” e facendo gridare troppo presto ad una invasione aliena.

 (esempio di lanterna cinese in fase di lancio)

Questa aspettativa è stata anche fin troppo amplificata da un’informazione non sempre corretta da parte di alcune organizzazioni ufologiche, che negli anni si sono schierate per la spiegazione extraterrestre del fenomeno degli oggetti volanti non identificati.

Il Centro Italiano Studi Ufologici (CISU), che, rispetto ad altri organismi di studio non ha mai avuto un’idea preconcetta sul fenomeno, continua a raccogliere una gran mole di dati sugli avvistamenti non convenzionali. A tutt’oggi, fatti salvi pochi casi di particolare interesse e stranezza, le segnalazioni di avvistamenti che sono pervenute al CISU negli ultimi tempi, risultano spiegate al di là di ogni ragionevole dubbio. La sezione della Campania del CISU in coordinamento con il Centro Ricerche SOLARIS di Napoli (http://centroricerchesolaris.blogspot.com/), quest’ultimo attivo già dal 1973, ha raccolto sul territorio regionale nel primo semestre di quest’anno, circa 320 segnalazioni.

  (UFO?…no…lanterna cinese in volo)

Moltissime di queste sono state spiegate con l’avvistamento delle lanterne cinesi di cui si accennava in precedenza. Già dall’aprile del 2009, la moda dei lanci di tali gadget provenienti dal Sol Levante (trattasi di piccole mongolfiere di circa un metro che si elevano in quota accendendo una piccola piastrina di paraffina), hanno prodotto centinaia e centinaia di avvistamenti.

Quasi il 50% delle segnalazioni raccolte dal primo gennaio al 30 giugno di quest’anno sono attribuibili ad avvistamenti di tali oggetti. Sfere luminose di colore ambra o arancio, che si muovono generalmente verso l’alto, spesso osservate in formazione da cui il termine di “flotte aliene” di alcuni osservatori e “videoamatori” di Youtube. C’è un altro 6% di segnalazioni che potrebbero essere ricondotte ad avvistamenti di sky lantern ma per alcune caratteristiche dovute alla posizione geografica del testimone al momento dell’osservazione, allo svolgersi degli eventi e alla mancanza di alcune informazioni utili non è possibile averne certezza. Vi è poi il 45% delle rimanenti segnalazioni sul totale fino ad ora raccolto (221 ma il numero sta salendo ulteriormente) di cui non è stato definita la natura di quanto osservato perché trattasi principalmente di semplici luci notturne, anch’esse, in parte spiegabili con sky lantern ad alta quota dove non è possibile poterle identificare con certezza, più alcune segnalazioni probabilmente relativi a fenomeni meteorici e a pianeti, in primis Venere o allineamenti di pianeti.

Il picco di segnalazioni è avvenuto tra i mesi di maggio e giugno. Tale tendenza è stata osservata anche l’anno scorso. Questo è il periodo in cui avvengono in maggioranza, almeno in Campania, una serie di eventi sociali e religiosi che si prestano all’utilizzo delle beneauguranti e suggestive lanterne sempre più utilizzate in occasione di matrimoni, prime comunioni, ritiro degli studenti dalle scuole e relative feste tra compagni di classe, eventi ludici pre-vacanzieri, apertura di locali e discoteche all’aperto, ecc. Si prevede che ancora fino a tutto settembre molte persone scambieranno le lanterne cinesi per improbabili navicelle spaziali. E’ altresì emblematico che le osservazioni segnalate avvengono principalmente nei fine settimana, laddove più persone passano tempo all’aria aperta, nei locali aperti e svolgono più manifestazioni che si prestano all’utilizzo dello spettacolo suggestivo prodotto dal lancio delle lanterne cinesi.

E’ nostra opinione che il principio della logica ritorni a sovrastare le teorie, seppur suggestive ma molto fantasiose, che dilagano sull’argomento UFO: un po’ quello che il francescano Guglielmo da Ockham teorizzava già nel 1300 e che molti conoscono come il famoso “rasoio” che porta il suo nome e che in pratica recita così: “è inutile fare con più ciò che può esser fatto con meno”. In altri termini: la spiegazione più semplice per un evento misterioso è spesso quella più corretta. Sognare è un bisogno umano, l’importate è non fantasticare troppo.

A cura di: Giovanni Ascione, Giorgio Russolillo, Pasquale Russo del CISU della Campania

Segnalato da Sidereus Nuncius

Fonte:
“http://centroricerchesolaris.blogspot.com/”

Annunci
Posted in: UFO