Le leggi della fisica potrebbero non essere identiche nell’Universo

Posted on settembre 12, 2010

0



</div

Un team di ricerca presso la University of New South Wales, Swinburne University of Technology e l’Università di Cambridge, ha presentato una versione preliminare del documento è attualmente in fase di revisione per la pubblicazione sulla rivista Physical Review Letters.

Il rapporto descrive come una delle costanti fondamentali della natura supposta non sembra essere costante. Questo ‘numero magico’ conosciuto come la costante di struttura fine ‘alpha’ sembrerebbe variare durante tutto l’Universo.

“Dopo aver misurato “alpha” in circa 300 galassie distanti, è emerso che questo numero magico, che ci indica la forza di elettromagnetismo, non è la stesso dappertutto come qui sulla Terra e sembra variare continuamente lungo un asse privilegiato attraverso l’Universo” ha detto il professor John Webb presso l’Università del New South Wales ha detto.

“Le implicazioni per la nostra attuale comprensione della scienza sono profonde. Se le leggi della fisica risultassero essere solo “locali” potrebbe essere che, mentre la nostra parte dell’Universo osservabile favorisce l’esistenza della vita e degli esseri umani, altri regioni molto più lontane, dove le leggi possono essere differenti, escluderebbero la formazione di vita, almeno come noi lo conosciamo”.

“Se i nostri risultati sono corretti, abbiamo chiaramente bisogno di nuove teorie fisiche per descrivere soddisfacentemente queste parti”.

Le conclusioni dei ricercatori si basano su nuove misurazioni effettuate con il Very Large Telescope (VLT) in Cile e il più grande telescopio ottico del mondo, presso l’Osservatorio Keck delle Hawaii.

Julian King presso l’Università del New South Wales ha spiegato che l’integrazione delle due serie di misurazioni, ha prodotto risultati sorprendenti.
Il telescopio del Keck e il VLT si trovano in emisferi diversi e osservano in direzioni diverse l’Universo. Guardando a nord con il Keck vediamo, in media, si è avuto alpha più piccolo in galassie lontane, mentre a sud con il VLT si è osservato un alpha più grande”.

“La variazione è solo di una piccola quantità (circa una parte su 100.000), per la maggior parte dell’Universo osservabile, ma è possibile che le variazioni molto più grandi potrebbero verificarsi oltre il nostro orizzonte osservabile”, ha detto King.

La scoperta degli scienziati costringerà a ripensare alla propria comprensione delle leggi della Natura.

“La costante di struttura fine, e di altre costanti fondamentali, sono assolutamente centrali per la nostra attuale teoria della fisica. Se davvero variassero, avremo bisogno di una teoria più profonda” ha detto Il dottor Michael Murphy, della Swinburne University.

“Mentre una “variabile costante” avrebbe scosso la nostra comprensione del mondo intorno a noi, affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie. Quello che stiamo trovando è straordinario, non c’è dubbio su questo”.

“Uno dei più grandi interrogativi della scienza moderna è capire se le leggi della fisica sono le stesse ovunque nell’Universo e nel corso della sua intera storia. Siamo determinati a rispondere a questa domanda in un modo o l’altro”.

Altri ricercatori coinvolti nella ricerca sono il professor Victor Flambaum e Matthew Bainbridge dottorando presso l’Università di New South Wales e il professor Bob Carswell presso l’Università di Cambridge (UK).

Adattamento a cura di Arthur McPaul

Fonte:
“http://www.sciencedaily.com/releases/2010/09/100909004112.htm”
<a

Annunci
Posted in: Uncategorized
Be the first to start a conversation

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...